Operazioni Rif. PA 2018-10699/RER-2018-10707/RER – 2018-10708/RER
Approvate con DGR 2142 del 10/12/2018
Operazioni Rif. PA 2019-12589/RER–2019 - 12590/RER–2019 - 12591/RER-2019
Approvate con DGR 1721/2019 del 21/10/2019
cofinanziate dal Fondo Sociale Europeo PO 2014-2020 Regione Emilia-Romagna

E' un lavoro da ragazze???

Se credi che le STEAM siano adatte solo ai ragazzi, ripensaci!
Là fuori ci saranno presto due milioni di posti di lavoro. (...)

Sono quelli che il settore It (Information technology) creerà nel mondo entro il 2020.
Ma se le cose continuano come oggi, ci saranno candidati adatti per coprirne solo la metà.

Chi manca all’appello? Le donne.
Fino a pochi anni fa, le donne impiegate nella tecnologia erano solo il 25% del totale.



Oggi nel Regno Unito sono già un esercito e vengono chiamate Stemette!(...)
Sono le ragazze appassionate di STEAM un settore nel quale la presenza femminile è ancora scarsa. Dall’astronauta Samantha Cristoforetti a Fabiola Gianotti, direttrice del Cern, gli esempi illustri non mancano ma la maggioranza resta intrappolata, fin dall’infanzia, nello stereotipo che i numeri siano roba da uomini.

Oggi la tecnologia può sembrare sempre più “opaca” e lontana (...)
Pochi, anche tra gli adulti, sanno spiegare perché quando schiacciano un tasto, il loro computer e il telefono fanno qualcosa... vuol dire essere in balìa della tecnologia, anziché dominarla e rischiare di farci diventare delle/dei “analfabete/i” di questo millennio. Purtroppo è ancora considerato un settore maschile, pieno di materie noiose...Invece è il contrario!


La programmazione non è roba da ragazzi  ossessionati dai videogame, (...)
ma insegna le basi del pensiero computazionale, con il quale puoi creare qualunque cosa... dal macchinario industriale più complesso a un semplice disegno per una t-shirt con i lustrini. E le ragazze in aula sono bravissime: focalizzate, brillanti, afferrano subito la logica e creano dei capolavori!

Oppure prendiamo proprio la matematica: (...)
è una competenza che può fornire tante opportunità di carriera, ma poche ragazze considerano davvero le strade che può aprire. Immaginano i soliti lavori tradizionali, invece dovrebbero avere in mente le ricercatrici che collaborano a Facebook e Snapchat o sono nelle imprese e nelle università di mezzo mondo.

Share on

Partner istituzionali

Provincia di Forli Cesena
Ufficio Scolastico

Capofila progetto

Enaip

Partner progetto

Techne
CnosFap
IRECOOP
Assoform
CNA-Forli
Enap
Formart
ial
iscom
demetra
Engim